Racconti del 68

Gli scritti che presentiamo in questa sezione e che sono stati raccolti in  un libro “I Racconti del’68 in Valtellina”, edito da ETABETA, ci parlano di  un provincia periferica alquanto “sonnacchiosa”, all’apparenza lontana da quei fermenti sociali, culturali e politici che, a partire dai primi anni ’60, erano andati manifestandosi nelle realtà più avanzate del nostro Paese, una provincia dove, un po’ in ritardo sul resto d’Italia, nell’autunno del ’68 gli studenti delle scuole del capoluogo cominciano a muoversi. Ci mostrano che, anche in Valle, il fuoco della ribellione covava sotto la cenere e ci offrono uno spaccato delle diverse e variegate forme con cui si esprimeva questa voglia di opporsi a quello che veniva vissuto come un conformismo soffocante, coinvolgendo una parte significativa della prima generazione nata nell’Italia repubblicana.