COVID FASE 2 – NIENTE SARA’ PIU’ COME PRIMA?

Dai primi di aprile ad oggi abbiamo cercato di seguire su questa  pagina lo sviluppo della pandemia da Covid 19 e le gravi problematiche, sanitarie, sociali ed economiche che via via emergevano, ponendo particolare attenzione a quello che succedeva sul nostro territorio. L’invito, rivolto a chiunque avesse  una  testimonianza, un racconto  o delle   riflessione da condividere, di inviarceli per la pubblicazione sul sito  è stato ampiamente raccolto. Sono più di 50 i contributi ricevuti e pubblicati in circa 2 mesi.  Sono tanti? Sono pochi? Ci hanno aiutato in qualche modo a comprendere meglio quanto stava accadendo intorno a noi? Probabilmente è presto per dirlo.  Stiamo cercando di trovare  il modo più efficace per riorganizzare il materiale ricevuto, in modo che possa essere facilmente letto anche da chi non ha seguito, punto  per punto, tutte le news. Ci piacerebbe, poi, aprire un dibattito su questi aspetti con i visitatori di archivio68sondrio.  

***

Ora che siamo entrati nella fase 2 ci sembra che l’archivio debba fare un passo in più  e andare a vedere, attraverso un lavoro maggiormente strutturato, come il virus abbia  concretamente impattato sul mondo del lavoro in provincia di Sondrio e se le prime risposte messe in campo stiano andano realmente  nella direzione di un cambiamento capace di ridurre  le diseguaglianze sociali  ed economiche  emerse  con forza  anche durante la pandemia (al di là del fatto che il virus  abbia colpito “democraticamente” poveri e ricchi).

Ci aspettiamo un contributo da parte di tutti coloro che hanno esperienze e riflessioni da raccontare.